E banner esposizione Padre Maestro Lucera padre Maestro
News       Pubblicata il
NEWS


Saverio Siorini attende risposte


Saverio Siorini attende risposte

Saverio Siorini attende risposte

Riceviamo e integralmente pubblichiamo una nota giunta in redazione a firma di Saverio Siorini, ex tesserato del movimento "Noi con Salvini".

Continua la battaglia alla ricerca della trasparenza, Siorini non si dà pace alla mancanza di risposte chiare su “ che fine hanno fatto i soldi del tesseramento? “
Nonostante, alcune testate locali, hanno cercato di indagare con interviste e scambi di battute, tra la domanda di Siorini e le risposte, ahimè, senza riscontro documentale, da parte del responsabile di Foggia Contini Silvano, l’oscura vicenda va avanti ..
Ma andiamo per gradi : Siorini, ricordiamo, ex tesserato di “ Noi con Salvini “ con mansioni da responsabile cittadino della città di San Giovanni Rotondo e responsabile del Gargano, ad ottobre chiede come sono stati usati i soldi del tesseramento. Dopo i vari comunicati stampa e domande poste dai tesserati, il sig. Contini dichiara che i soldi sono stati usati per trasferte e manifesti, il tutto mai documentato, anche perché, detto da Siorini, le trasferte abbiamo sempre pagato la quota, quindi non sappiamo di quali trasferte possa riferirsi il Contini.
Ma l’analisi e la richiesta di Siorini non si ferma solo a Foggia e la sua provincia, ma và bel oltre, infatti, lo stesso presume che tale azione …..DI SMARRIMENTO DEL DENARO …..possa essere successo su tutto il territorio della Puglia..
Il dito viene puntato all’ex responsabile regionale, attuale neo-deputato Sasso Rossano, anch’esso schivo al confronto e alle risposte… Lo stesso che non ha mai rappresentato niente si è posto (falsamente ), quale coordinatore del movimento, mentre era solo stato indicato quale referente Regionale, dal sen. Volpi.
Sin dall’inizio del tesseramento, e parliamo dell’anno 2015, una parte del costo della tessera, costo di 20 €uro di cui 5 rimanevano al territorio della provincia, 15 andavano al regionale… calcolando che inizialmente parliamo di un numero basso di circa 80/90 tessere per provincia fino (ai tempi del 2017) ad un numero di circa 250/290 tessere e, moltiplicando per le 6 provincie, possiamo “presumere" un numero di circa 3000/3200 tessere che moltiplicando per 20 €uro possiamo arrivare ad una somma di circa 60/64 mila euro … orbene… che fine hanno fatto?
Il sig. Sasso evita telefonate e domande… gatta ci cova ?
Intanto Siorini chiede aiuto alla Stampa per portar fuori la verità, anche perché, a detto di Salvini….LE MELE MARCIE VANNO BUTTATE AI MAIALI….





Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb graphic