banner esposizione Padre Maestro Lucera
News       Pubblicata il
NEWS


Foibe 'Io non scordo'


Foibe 'Io non scordo'

Foibe 'Io non scordo'

Anche quest'anno i militanti di Forza Nuova parteciperanno a due manifestazioni promosse per ricordare le vittime italiane dell'eccidio delle foibe, si terranno domenica 10 febbraio a partire dalle ore 19 a Foggia in Piazza dei Martiri Triestini ed a San Severo sempre domenica 10 febbraio a partire dalle ore 18,30, in largo Martiri delle foibe. Le manifestazioni saranno senza simbolo di partiti o movimenti politici e saranno aperte a tutti i cittadini. Nel ricordare il martirio subito dagli italiani al confine con la Jugoslavia, che fu una vera e propria pulizia etnica pianificata da un criminale che risponde al nome di Tito, ebbe la complicità dell'allora partito comunista italiano che avallò questo scempio, anche i cosiddetti moderati nulla fecero, ed a guerra finita, il genocidio fu devastante. Oltre a decine di migliaia di vittime la cui sola colpa era di essere italiani, seguirono la confisca dei beni di proprietà dei nostri connazionali, i più fortunati senza nulla in tasca perchè privati di tutto furono ghettizzati in appositi quartieri creati nelle varie città italiane, si ricorda nei decenni seguenti una assurda onorificenza data a Tito da Saragat, ed un presidente della Repubblica che rispondeva al nome di Sandro Pertini baciare la bara del presidente Jugoslavo. Oggi è importante ricordare,, perchè se è vero che il comunismo è finito ed il rischio di finire in qualche foiba è finito, gli italiani sono minacciati dai poteri sovranazionali che pianificano l'impoverimento del popolo italiano ed europeo attraverso lobby finanziare, quelle stesse oligarchie che pianificano l'immigrazione di massa dai paesi africani non per dare un futuro migliore ai giovani africani, ma solo per far regredire le conquiste sociali italiane a livello di quarto mondo, anche oggi come allora sono complici la sinistra che tradisce le sue istanze sociali, inchinandosi ai poteri finanziari , e quegli ambienti liberal che di questi poteri ne sono gli sponsor palesi.
(c.s.)

Torna indietro
Stampa
powered by: mediaweb graphic